Come gestire un reclamo post-vendita di un mezzo commerciale

L’intervento di ripristino di un veicolo commerciale o un mezzo da lavoro può risultare particolarmente rilevante, perché, ogni giorno in cui il mezzo è fermo, non solo può creare disagio al proprietario, ma crea un reale danno economico, bloccando di fatto l’attività lavorativa. Ecco alcune considerazioni per affrontare al meglio i reclami post vendita di veicoli di questo genere.

Ricevi gli articoli sulla tua email
MGItalia
camion in riparazione - gestione del guasto

Il primo, fondamentale, fattore di cui tenere conto quando si segue un reclamo per un mezzo commerciale è il tempo, inteso sia come risposte e velocità della gestione del reclamo, sia come rapidità nella fornitura dei ricambi necessari per il ripristino del veicolo. Nel mondo dei trasporti i ritardi nelle consegne delle merci prevedono penali a carico dell’azienda e in alcuni casi anche del singolo lavoratore, se indipendente, e in altri settori non avere un mezzo da lavoro attivo significa bloccare l’attività aziendale anche in maniera più ampia rispetto al singolo professionista. Per questo l’utente e il riparatore non si possono permettere un lungo fermo macchina ed è fondamentale rispondere e risolvere la problematica nel più breve tempo possibile.

Il riparatore di autocarri non ama interagire con personale inesperto perché, proprio in funzione di una risposta efficace nel più rapido tempo possibile, teme inutili perdite di tempo. Per questo l’intermediazione di consulenti esperti che si occupano di assistenza post vendita, di reclami e ripristini, diventa ancora più strategica e importante. 

Al contrario degli autoveicoli privati, nel caso di assistenza su mezzi commerciali e da lavoro, la politica di MG di cercare di ridurre il più possibile l’intervento economico da parte del proprietario diviene poco utile e apprezzata. Ciò, infatti, implica che il mezzo debba essere tenuto fermo per più giorni e spesso risulta più utile e apprezzabile per il proprietario vedere applicate le condizioni generali del servizio di garanzia, anche quando prevedono quote a suo carico, e avere il proprio mezzo di nuovo su strada in tempi più rapidi.

Un’altra considerazione importante da fare è che, solitamente, i costi di riparazione dei veicoli da lavoro sono più alti di quelli degli autoveicoli. Ma è altrettanto vero che i proprietari sono spesso aziende che usano tali mezzi per le loro attività e che i lavori di manutenzione e ripristino vengono previsti e messi in conto nel proprio business plan.

Anche la logistica dell’intervento è da considerare come aspetto fondamentale. Gli interventi di ripristino possono infatti rendersi necessari anche lontano dalla sede dell’azienda proprietaria del veicolo o dal rivenditore, ma ciò non deve in alcun modo intaccare la velocità e la qualità del servizio. Affinché l’intervento venga eseguito sul luogo del fermo direttamente dal soccorritore, con efficienza e con la spesa minima possibile, è importante avere una buona rete di partner e di fornitori, capace di sostenere questo tipo di azioni “a distanza”. Anche in questo caso la professionalità e la lunga esperienza di MG fa la differenza per rendere l’intervento di ripristino il meno impattante possibile sull’attività lavorativa del cliente. 

Hai bisogno di un partner per gestire le attività post-vendita di veicoli commerciali o mezzi da lavoro? Contattaci e i nostri consulenti sapranno spiegarti nel dettaglio cosa possiamo fare per te.

MGItalia

Resta informato

Ricevi un'email al mese con i nostri articoli sul mondo della garanzia e del post-vendita.
Lasciaci i tuoi dati, è gratis!

Sono: